I Vestiti dei Sogni: la mostra dedicata ai costumisti italiani per il cinema

Una mostra dedicata all’eccellenza italiana dei costumi per il cinema: dal 17 gennaio fino al 22 marzo a Palazzo Braschi sarà possibile percorrere l’arte dei grandi costumisti italiani.
Protagonisti di questa magnifica collezione i premi Oscar Piero Tosi, Danilo Donati, Milena Canonero (in nomination anche quest’anno con Grand Budapest Hotel) e Gabriella Pescucci. Quando il cinema diventa più vero della realtà, come è successo oggi durante la rassegna stampa, dove è stato possibile ammirare i costumi delle dive del cinema muto, come quelli indossati da Lyda Borelli in Rapsodia Satanica (1915), diventati parte di un intero immaginario estetico. Fino ai più recenti abiti indossati da Toni Servillo, emblemi di un eclettismo contemporaneo manifestato anche attraverso quei tagli e quei colori già divenuti cult.
Una passerella dei costumi del cinema
nella quale, però, il visitatore è tenuto ad avvicinarsi ai manichini che, più che oggetti dalle sembianze umane, sembrano ricalcare le forme degli attori. Così dalla forma tutto prende vita, e con gli schermi sullo sfondo a proiettare le scene dei film citati, ti sembra per un attimo di esserti perso nel backstage di un teatro di posa: dagli abiti della Canonero (premio Oscar) per Maria Antonietta di Sofia Coppola, agli abiti cerimoniali di Lina Nerli Taviani per Habemus papam di Nanni Moretti. Un percorso dalle origini ai giorni nostri: presenti infatti anche gli abiti realizzati da Piero Tosi per Romeo e Giulietta di Zeffirelli piuttosto che per Matrimonio all’italiana di Vittorio De Sica; così come si potevano vedere gli abiti realizzati da Danilo Donati per Edipo Re di Pasolini, bellissimo quello indossato da Silvana Mangano. La lista potrebbe continuare con i costumi di Uccellacci e Uccellini, quelli del Marchese del Grillo e poi ancora l’abito indossato da Elio Germani l’anno passato ne Il Giovane Favoloso; la giacca bianca e modernissima e geometrica indossata da Mastroianni ne la decima vittima e realizzata da Giulio Coletellacci; I costumi di John di Giù la testa o alcuni abiti femminili come quelli indossati dalla deliziosa Elisabeth Mcgover in C’era Una volta in America.
Con un progetto di allestimento luci dedicato a Luca Bigazzi, tra i più apprezzati direttori della fotografia del panorama contemporaneo, e realizzato da Viabizzuno, I vestiti dei sogni raccoglierà oltre 100 abiti originali, decine di bozzetti e una selezione di oggetti, tra i quali spicca l’unicum della pressa che un maestro come Danilo Donati costruì per foggiare i costumi del Satyircon di Federico Fellini.
“I vestiti dei sogni – racconta il direttore della Cineteca di Bologna e curatore della mostra Gian Luca Farinelli – è divisa in due parti: percorso principale e collezione permanente. Quest’ultima è la parte più libera, in cui abbiamo scelto di collocare i costumi in un dialogo ispirato ai dipinti esposti nella collezione di Palazzo Braschi. Il percorso principale porta avanti il racconto di un secolo di scuola italiana. Si snoda nelle prime dieci sale, ha un suo coronamento nel salone dedicato alla sartoria Tirelli, a cui abbiamo dato carte blanche, per festeggiarne il cinquentenario, nella scelta degli abiti e dei film da rappresentare. I nomi sono i grandi, gli imprescindibili: Caramba, Vittorio Nino Novarese, Gino Carlo Sensani, Piero Gherardi, Piero Tosi, Danilo Donati, Gabriella Pescucci, Maurizio Millenotti, Milena Canonero, Pier Luigi Pizzi, Gitt Margini”.
I costumi, creati per essere indossati e vissuti, ritrovano sotto questa luce non tanto le sembianze di fiori appassiti: la luce magica e velata restituisce loro una vita presente a testimonianza che il cinema abbia creato una varietà di realtà diventate esistenze.
Anna Pennella

Photocredit: Anna Pennella




'I Vestiti dei Sogni: la mostra dedicata ai costumisti italiani per il cinema' has no comments

Commenta per primo questo post

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato

Culturiamo.com è un portale della Società Editrice:  WebReporters Srls P.I. 12201491003 Copyright © 2014


Warning

: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/forge/www.cinemamente.com/public/wp-content/plugins/ginger/front/gingerfront.core.php on line 99