Nuovo Mei 2016, l’euforia di Sangiorgi: ‘cambio generazionale e progetti innovativi’

E’ tutto pronto per l’evento più importante della musica indipendente italiana: il MEI. Tenuto nella storica location di Faenza, il Meeting degli indipendenti è giunto alla sua ventesima edizione ed ha deciso di cambiare completamente volto, tanto da prendere proprio l’appellativo di #NuovoMEI. Per scoprire le novità sull’evento, che si terrà dal 23 al 25 Settembre nel centro storico della città emiliana, abbiamo intervistato il patron Giordano Sangiorgi.

Ci può fare una panoramica della musica indipendente dall’inizio di questa manifestazione ad oggi?

“Una panoramica su venti anni di musica indipendente in Italia è difficile da fare sinteticamente: non a caso per i 20 anni del MEI abbiamo realizzato con Sky Arte e la Sonne Film Rotte Indipendenti, quattro puntate sulla scena indipendente italiana andate in onda su Sky Arte quest’estate, accolte alla grande al Biografilm di Bologna e che riproietteremo domenica 25 settembre. L’invito è a tutti di cercarlo e vederlo perché si capisce bene la trasformazione dalla scena indipendente di 20 anni fa, con al centro la chitarra rock, alla nuova musica emergente di oggi con al centro il synth e il cambiamento dal cd all’on line  con in mezzo le mille trasformazioni portate dall’Mp3, iTUnes, My Space, YouTube e Spotify cambiando radicalmente ogni tre-cinque  anni la distribuzione e diffusione della musica e i modelli di consumo, a svantaggio degli artisti in particolare quelli giovani e piccoli.”

Fino ad ora quali sono stati gli obiettivi raggiunti? 

“Sicuramente quello centrato è stato quello di avere portato al centro della scena culturale e musicale italiana la musica indipendente che 20 anni fa veniva più o meno considerata come una musica di “sfigati”. Oggi invece rappresenta oltre il 25% del mercato e senza di essa non vi sarebbe molta della musica italiana di oggi. Inoltre quello di avere ottenuto alcuni riconoscimenti istituzionali, soprattutto in quest’ultima fase, grazie agli interventi del MIbact del Ministro Franceschini e di una nuova Siae presieduta da Filippo Sugar.

Quali sono le novità che ci dobbiamo aspettare da questo MEI 2.0?

 

“Il totale e completo passaggio generazionale dagli indipendenti di 20 anni fa ai nuovi  artisti emergenti di oggi che raccolgono il testimone e mietono successi.  Infatti Motta, Calcutta, Voina Hen, Ghali, Landlord e i tantissimi altri rappresentano il totale cambio generazionale che dopo 20 anni il Mei e’ riuscito a fare diventando di fatto il #Nuovo Mei 2016. Chiudiamo alla grande il ciclo dei 20 anni con un mega concerto unico con Daniele Silvestri sabato 24 settembre gratuito in Piazza del Popolo a Faenza perché fu uno dei primi artisti di rilievo dal mondo pop a venire alle prime edizioni del MEI con il suo banchetto della sua piccola etichetta discografica indipendente del temo raccogliendo grande attenzione. E’ l’emblema chiaro della crescita della musica indipendente in Italia.”

Su cosa avete puntato fortemente per questa edizione? 

“Oltre che su passaggio generazionale, su progetti innovativi come Extraliscio  – che apre il Nuovo Mei il 23 settembre e incrocia orchestre del folklore romagnolo con artisti indipendenti e creano il nuovo punk da balera – e sul primo forum del giornalismo musicale in Italia – un forum mai realizzato prima che mette come sempre il MEI al centro dell’attenzione nazionale. Ma sono tanti altri i progetti nuovi che saranno presentati al Mei.  L’invito è quello di esserci e di non perderli per poter dire come accade ogni anno , quando vedrete un artista noto tra qualche anno,  di averlo visto a Faenza al Nuovo Mei 2016 ancora con pochi intimi come accadde coi primissimi Bluvertigo di Morgan vent’anni fa e con Calcutta solo lo scorso anno al Mei speciale realizzato a Roma! “

 

Il programma

Il programma

 


Tagged:


Su


'Nuovo Mei 2016, l’euforia di Sangiorgi: ‘cambio generazionale e progetti innovativi’' has no comments

Commenta per primo questo post

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato

Culturiamo.com è un portale della Società Editrice:  WebReporters Srls P.I. 12201491003 Copyright © 2014


Warning

: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/forge/www.cinemamente.com/public/wp-content/plugins/ginger/front/gingerfront.core.php on line 99